Canis Canem.

Quello che è successo a Pordenone è inquietante. Una ragazzina, 12 anni, si è lanciata dalla finestra della sua cameretta. Perché era stanca dei soprusi, degli insulti e degli sputi dei suoi compagni di classe. Fortunatamente, nella bruttezza della vicenda, si riprenderà fisicamente, ma al momento le condizioni psicologiche preoccupano.

Aveva minacciato i bulli. “Mi suicido.” e loro “Per noi puoi farlo”. Inquietante, è l’unica parola per descrivere questo scempio umano. Una foto della finestra aperta ai compagni di classe, un bigliettino sulla scrivania e il salto.

Il male scorre lungo la fibra ottica. Ti entra dentro. Arriva in continuazione, e diventa vergogna e silenzio. Vergogna e silenzio diventano tragedia. La morte come unica via di fuga dalla cattiveria.

12 Anni.

Dio Santo, mio fratello ha dodici anni, come si può tollerare che nell’età più spensierata, più leggera nella mente di un bambino possano passare pensieri così macabri. Farla finita per farli smettere, bambini come iene che accerchiano la preda e la sbranano, bambini che sono abbandonati a loro stessi sempre di più. Abbandonati da genitori sempre più permissivi, in una società sempre più permissiva. Adesso, pagate i vostri errori, stronzi. Fare i figli non è solo una scopata, dovreste mettervelo in testa amici genitori. Perché se ci fosse educazione e controllo queste cose non succederebbero più.

Piccola, voglio parlare con te, sii forte. Ti capisco te lo diranno tutti, ma è vero, alla tua età ho vissuto situazioni simili, perché ero grasso, mi piaceva il rap e non mi conformavo al branco, adesso sono grasso, il rap piace a tutti ed ho ancora larvati problemi a farmi piacere quello che piace a tutti, sii forte, e non rinunciare mai e per nessun motivo alle tue idee. Sai alla tua età si vive in gruppo e nel gruppo ci sono sempre delle figure che vogliono emergere, se in un gruppo ci sono degli stronzi tutti preferiranno allearsi con loro, la gente non ha la forza di dire no, non ha la forza di essere intelligente e libera. Perché? Boh penso che la parola giusta sia paura, paura di non essere importanti e speciale, lascia che si credano superiori e unici, e per essere superiori e unici si conformeranno a degli standard che rendono loro tutti uguali, in poche parole sono talmente unici da essere tutti uguali, che geni eh?  Con il tempo gusterai il sapore della vendetta, quando cresceranno e torneranno con la coda tra le gambe ed allora sarai tu ad essere quella in vantaggio, trattali bene, dimostrati superiore a loro.

Oggi, ripensando a quelle giornate bruttissime sorrido, passa, fidati.Non voglio dirti che è facile, e avrai bisogno di tempo per ricominciarti a fidare della gente, non isolarti, vivi, e appena incontri un problema sfogati con chi ti vuole bene e sta soffrendo con te in questi momenti, i tuoi genitori. Sai andando avanti nella vita incontrerai amici fraterni, e tante persone con le quali litigherai, incontrerai persone che amerai e le stesse potranno anche spezzarti il cuore. Avrai degli interessi che ti renderanno unica, e interessi che ti faranno avvicinare a gente simile a te. Un solo consiglio piccola, appena esci da quell’ospedale ricomincia ad essere te stessa, vivi, ridi, ama. Non lasciare che niente e nessuno possa farti cambiare, non lasciarti plasmare da nessun altro, impara a scacciare la gente che non vuole il tuo bene e riconoscere la gente che invece lo vuole.

Lo so, quando ti dicono “fatti forza” e non conoscono il peso degli insulti e delle risatine è difficilissimo, imparerai a farlo perché ti trasformerai in una guerriera, imparerai a farlo perché sarai talmente più avanti degli altri che non ti importerà più de giudizi della gente.

Buona fortuna piccola, e buona nuova vita.

Te la meriti.

Un abbraccio da uno che c’è passato

Andrea.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...