La storia del Calcio. Ilunga Mwepu.

Pensavamo che saremmo diventati ricchi, appena tornati in Africa, ma dopo la prima sconfitta venimmo a sapere che non saremmo mai stati pagati e quando perdemmo 9-0 con la Jugoslavia gli uomini di Mobutu ci vennero a minacciare. Se avessimo perso con più di tre gol di scarto dal Brasile, ci dissero, nessuno di noi sarebbe tornato a casa. Fui preso dal panico e calciai il pallone lontano. I brasiliani ridevano, pensavano fosse divertente.

L’uomo che pronunciò quelle parole si chiamava Ilunga Mwepu ed è l’autore di uno dei gesti più eclatanti e ricchi di significato della storia del calcio, ma andiamo con ordine.

 La storia parte da lontano, dal Congo.  Siamo nel 1965 il paese era da poco libero dal Belgio, che aveva colonizzato quelle terre fino al 1960, quando aveva concesso l’indipendenza. Il primo presidente fu Lumumba. ad oggi unico Presidente della storia del Congo ad essere stato democraticamente eletto, ma il suo governo ebbe vita breve. Infatti nel ’65 spalleggiato da CIA e dallo stesso Belgio, Mobutu salì al potere instaurando una efferatissima dittatura. Il paese cambiò addirittura nome, da Congo a Zaire e Mobutu abolì l’utilizzo dei vestiti europei negli uffici pubblici. Il dittatore capì che per legittimare il suo potere avrebbe dovuto puntare molto sullo sport, in modo tale da dare un’immagine migliore del paese, esattamente come fece Mussolini nel 1934 e nel 1938. Organizzò quello che è considerato il più grande incontro di boxe del ‘900: The Rumble in the Jungle, Alì vs Foreman.

Nel 1974 la nazionale si qualificò al mondiale di Germania che si sarebbe tenuto in estate. I calciatori diventarono eroi nazionali, Mobutu consegnò loro buste piene di dollari, insomma avevano svoltato, erano diventati qualcuno, avevano regalato un futuro tranquillo alle loro famiglie. I Zairoti persero l’incontro di esordio con la Scozia per 2-0, una sconfitta per nulla umiliante contro una squadra decisamente più forte. Non per Mobutu che non fu per nulla soddidfatto, nella partita seguente si trovarono davanti l’Unione Sovietica un avversario di levello assoluto, dopo circa venti minuti di gioco erano sotto di tre goal, allora Mobutu comandò tramite suoi emissari la sostituzione del portiere titolare e anima della squadra Kazadi, colpevole secondo lui di essersi venduto la partita con il sedicenne Tubilandu (Prima sostituzione per scelta tecnica del portiere ai mondiali.) La partita terminò 9-0. Un tracollo.

Mobutu allora minacciò i suoi giocatori, che in patria vennero considerati dei traditori, se nell’ultima partita avessero subito dal Brasile più di tre goal, che servivano ai verdeoro per qualificarsi, loro non sarebbero mai più rientrati in Zaire e le loro famiglie sarebbero state condannate ad un atroce destino. ed è in questa partita che passa alla storia il gesto di Ilunga Mwepu. All’ottantacinquesimo, Brasile avanti tre a zero, punizione al limite, sulla palla Rivelino (Uno dei migliori mancini della storia del gioco, giusto per capire). Gli Zairoti hanno paura, guardano la morte in faccia. Mwepu si stacca dalla barriera e calcia il pallone lontano, ricaccia indietro la paura. I brasiliani rimangono attoniti, qualcuno ride anche.

Loro dall’alto del loro tracotante talento, della loro ricchezza e delle loro sicurezze, non possono capire l’importanza di quel calcio. Ilunga Mwepu ha fatto una cosa più importante di un goal al novantesimo durante la finale dei mondiali, ha salvato decine di vite umane. Non sarà ricordato per aver vinto, sarà ricordato per un gesto che appare grottesco ma che è più importante di tutti i trofei conquistati dai grandi campioni.

Ci ha lasciato venerdì dopo una lunga malattia. Volevo ricordarlo così.

Annunci

One Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...