Punti di svista.

In questi giorni sono successe molte cose, avrei voluto commentarle tutte in maniera esaustiva ma per questioni di tempo non ci sono riuscito, pertanto ogni tanto dirò brevemente la mia su alcune cose che mi hanno colpito particolarmente.

Dopo questa schifosissima introduzione: benvenuti a Punti di Svista!

Terremoto in Nepal.

Il 25 Aprile un terremoto ha distrutto il Nepal. Kathmandu si è spostata di tre metri, giusto per dare un idea. Il Primo Ministro ha appena dichiarato che si temono oltre 10.000 vittime (Più di 5.000 quelle accertate), sono purtroppo deceduti anche quattro Italiani. Alcuni media italiani hanno sottolineato la scomparsa dei nostri compatrioti più della notizia del sisma stesso, facendo un’indecorosa distinzione tra le vittime Italiane e quelle degli altri posti. Nella mia visione della vita, assolutamente non religiosa, non penso si debbano fare distinzioni riguardo l’importanza di una vita umana. O no?

In questo momento in Nepal c’è bisogno di qualunque cosa, ci sono oltre un milione di persone che non hanno più un tetto, che hanno perso tutto. Trovate i numeri per donare facilmente in internet, l’ONU ha raggiunto le zone più colpite ma c’è bisogno di qualunque cosa possa essere utile, specie coperte.

Fischio finale.

Per l’ennesima volta siamo costretti a vedere scene di guerriglia allo stadio, a Torino prima del derby è stato assaltato il bus della Juventus, durante la gara alcuni idioti hanno fatto esplodere una bomba carta nella Maratona, la curva granata, causando il ferimento di nove persone. Ad anni luce di distanza durante Arsenal – Chelsea, derby scudetto in Premier League, Josè Mourinho ha conversato e scherzato con dei supporter dei Gunners durante la partita. Ciliegina sulla torta: Denis dell’Atalanta spacca la faccia a Tonelli dell’Empoli dopo la partita poiché ha insultato la madre, giustificandosi dicendo di aver obbedito alle parole di Papa Francesco.

Noi teniamoci i cori razzisti e Jenny la Carogna, l’omicidio di Ciro Esposito e le accuse alla madre, l’omicidio Sandri e l’omicidio Raciti. Come può un bambino appassionarsi allo sport se questo propone solo violenza?

Fuori dallo stadio,dentro le galere.

Freddy Grey.

Ennesimo caso in america di ragazzi afroamericani ammazzati dopo l’arresto, questa volta la vittima si chiama Freddy Grey. La comunità nera di Baltimora, città a forte dominanza afroamericana, è insorta,come accaduto a Ferguson qualche settimana fa.

Violenze e guerriglia, la situazione in queste ore è molto pesante: è stato imposto il coprifuoco mentre Obama ha convocato una riunione straordinaria per combattere questo tragico fenomeno. Baltimora insorse per motivazioni razziali anche dopo l’assassinio di Martin Luther King, e la protesta durò otto giorni, inoltre nella città coesistono più gang in lotta tra loro per il predominio sulla città.

Sta facendo il giro del mondo l’immagine di quella madre che riporta a casa il figlio impegnato nella protesta a schiaffoni.

baltimora

La protesta contro questi omicidi sta smuovendo molto le coscienze in America negli ultimi mesi, anche molte star si sono unite, tutto allo stesso grido: I’can’t breathe

25 Aprile.

Abbiamo celebrato i 70 anni dalla liberazione.

Ma una cosa mi inquieta, la crescita esponenziale dei neo fascisti. Questi sono perlopiù ragazzi dai 16 in su. Io mi chiedo cosa spinge codesti a credere così tanto negli ideali di un movimento che è stato la rovina dell’italia per più di un ventennio? Il fascino del Duce? Non credo. Piuttosto il fascino di quelle vecchie e orrende ideologie tanto care ai politici più sponsorizzati in TV. Loro cambiano le parole ma sostengono sempre le stesse idee. E mi fa ridere pensare alle facce convinte di chi dice: “Io non festeggio la liberazione perché sono fascista” ignorando probabilmente il fatto che oggi sarebbe in qualche campo di lavoro tedesco.

W i Partigiani, W la Liberazione.

“L’Italia della Resistenza quella vera
quella che non s’inginocchia neanche per una preghiera.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...